venerdì 13 settembre 2013

Serietà

Buongiorno a tutti!
Qualcuno mi chiede se sono una persona seria ed io ovviamente rispondo di no.
Non pensate male, or ora vado a spiegare cosa intendo.

La “serietà morale” è una vera dote, auspicabile da trovare tra le persone che ci circondano, amici o conoscenti che siano, la “triste serietà” invece, che ci avvolge tipo nuvoletta di Fantozzi è completamente diversa.

Amo chi è moralmente impeccabile (o quasi), persone sagge, corrette ed educate.. ma trascorrere la vita in perenne tristezza è una vera tragedia.
Mai un sorriso, tono di voce sempre cupo, considerazioni e ragionamenti sempre in negativo.. e che cavolo!
Lo so, lo so, i problemi della vita sono tanti e per niente facili da risolvere, ma un animo positivo serve non poco per farceli affrontare e talvolta risolvere in modo migliore e più velocemente.
Non lasciamoci andare alla tristezza, cerchiamo di sorridere, anche nel luogo di lavoro (l’ho detta grossa?) e renderemo più felici noi stessi e chi ci circonda.
Volete che stia qui un’oretta ad elencarvi gli effetti benefici, biologicamente parlando, che una risata ha su di noi? Evito perché sarei sicuramente pesante, ma sappiate che ne abbiamo tutto da guadagnare.
Il signor Chesterton ci dice che “La serietà non è una virtù“ e, nei termini appena discussi, sono assolutamente d’accordo con lui.

Ecco spiegata la presenza di “Phantablog” in questa valle di lacrime e ricordate che se vi capita di incontrare per strada un giovinotto che sorride senza motivo o che canticchia un motivetto (nonostante i sei miliardi di problemi che ha nella sua vita) ebbene.. quello potrei essere io.

Ciao ciao.




Nessun commento:

Posta un commento